Cerca
  • Graziano Araldi

La misurazione della variabilità cardiaca prima e dopo una seduta di "smart fitness"

Per passare un pò del tanto tempo libero di questi giorni ieri mi sono "auto testato" prima e dopo un allenamento a circuito. Premetto che non sono molto allenato e neppure troppo avvezzo a questa tipologia di allenamento che ritengo comunque efficace, divertente e facilmente praticabile.

Alcuni miei dati:

Età: 48

Altezza: 180 cm.

Peso: 72,5

Fc max: 172 batt/min. (calcolo teorico)


E i dati dell'allenamento che ho svolto:

Durata totale: 45 min. (10' corda - 4 blocchi di circuito con 9 esercizi con rec. di 30 sec. ogni 3 esercizi - recupero tra un blocco e l'altro 2 min.)

Fc media: 132 batt/min.

Durata di un singolo blocco: 6'30 ca.

Fc media circuito: 131 batt/min.


Le frequenze medie rilevate di 130-132 batt/min. corrispondono al mio 75-76% della Fc max.

Ho misurato la variabilità cardiaca 1 ora prima ca. della seduta di allenamento e 1 ora dopo ca.

Di seguito allego i due rilevamenti di HRV prima e dopo, e l'andamento della mia Fc durante la sessione.


Materiale utilizzato:

Suunto Spartan Sport per la Fc

Heart sensor per la variabilità cardiaca

Software Kubios per l'elaborazione dei dati


Mi astengo dal fare considerazioni o trarre conclusioni sui dati rilevati perchè non avrebbe senso farlo su di un'unica rilevazione ma gli studi sull' HRV realizzati sono tanti e penso che ci possano fornire informazioni importanti, insieme a molti altri elementi ovviamente, sullo stato di salute, sulla condizione di stress di un individuo e sulle sue possibili prospettive di allenamento quando parliamo di atleti.

prima
.pdf
Download PDF • 149KB

dopo
.pdf
Download PDF • 149KB









67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti